plank yoga pose gotta joga yogaapp

Rispondiamo ad una domanda:

Ho difficoltà a respirare quando mi viene detto di tirare dentro la pancia e chiudere le costole.
In questo modo non riesco più a inspirare ed espirare profondamente. Posso solo respirare nel torace. Non è vero che facendo yoga si dovrebbe sempre respirare nella pancia?
Risposta:

Hai ragione quando dici che la respirazione può diventare più difficile quando attivi l’addome. In molte posture (ad es. posizione del guerriero, posizione dell’albero, posizione sulla testa) è estremamente importante mantenere attivo l’addome in modo che la lombare e le vertebre siano protette.
Nel caso in cui si abbia davvero la sensazione di non poter più respirare correttamente, forse si sta forzando troppo la stabilizzazione. Non preoccupatevi, questo accade spesso. In questo caso attiva l’addome e chiudi le costole al 50% e respira il più profondamente possibile.

La respirazione è un argomento molto interessante nello yoga. Sia in Pranayama o esercizio di respirazione così come in Savasana, il rilassamento finale, si dovrebbe respirare il più profondamente possibile nella parte bassa della pancia.
Respirare nella pancia calma fisicamente, mentalmente ed emotivamente.

Quando le posture yoga diventano più impegnative o quando si ha bisogno di forza per stabilizzarsi, si può passare alla respirazione nel torace. Il torace si espande in ogni direzione con la respirazione. Respirare nel torace ti aiuterà a mantenere stabile e attivo l’addome, poiché la respirazione non fluisce così in profondità nella parte bassa della pancia.

 

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

Enregistrer

One comment on “La respirazione nello yoga

  • non mi è mai successo questo problema. Forse gli alluci valghi nei piedi, mi creano problemi di equilibrio in certe pose di yoga. Nonostante ciò riesco a raggiungere un buon equilibrio fisico-mentale

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *